L’Hydrobike, detto anche hydrospinning, è una disciplina ginnica che si svolge in acqua. Tale attività è nata da pochi anni ma si è già diffusa molto nell’intero mondo. Si svolge nei centri fitness o comunque in centri polisportivi provvisti di piscina. E’ consigliato a tutti, uomini e donne di tutte le età ed anche ai bambini, ed è particolarmente indicato anche a chi deve compiere una riabilitazione fisica post trauma. Consiste nel pedalare su di una bicicletta fatta in apposito e leggero materiale resistente alla pressione corporea e all’acqua posta in acqua; questa bicicletta ha una resistenza alla pedalata graduabile grazie a delle palette che vengono applicate sui pedali. La bicicletta va posta ad una profondità variabile tra i 110 ed i 150 cm mentre il manubrio deve essere posto a pelo d’acqua in modo da consentire una giusta tensione dei muscoli delle braccia, la sella è regolabile e permette di avere il filo dell’acqua posto all’altezza dei fianchi o del busto quindi da ciò è facilmente deducibile che in questa disciplina sia la testa che le spalle non sono immerse nell’acqua.

Mentre si pedala è possibile svolgere esercizi di aerobica con le spalle, con le braccia e con le mani, seguendo il ritmo della musica che spesso viene attivata nei piccoli e grandi centri di allenamento durante lo svolgimento degli esercizi.

I benefici di questo sport sono davvero molti:
– E’ uno sport che si svolge in acqua per cui il peso effettivo del corpo si riduce, quindi, qualunque movimento si effettui, la schiena e le articolazioni risutono sempre poco affaticate.
– Grazie a questo sport si riduce di molto il tessuto adiposo posto su cosce e fianchi.
– Le grandi fasce muscolari ed in particolare quelle che interessano la zona dei glutei e delle cosce si tonifica comportando benefici anche per la pelle.
– Il pedalare in acqua produce un movimento di quest’ultima, la quale con il suo moto ondulatorio provoca un vero e proprio massaggio alla pelle contribuendo così alla non formazione o all’eliminazione della cellulite sulla pelle, in particolar modo sulle gambe e sui fianchi.
– Lo sforzo che si produce nel contrastare con i vari movimenti il peso e la resistenza naturale dell’acqua ha effetti molto benefici per quanto riguarda la dissipazione di calorie in eccesso.
– Il movimento della pedalata consente una minore produzione di acido lattico; ciò favorisce la riduzione dei dolori muscolari nei giorni che seguiranno alla prima seduta di allenamento..
– L’allenamento aerobico che si può svolgere insieme allo spinning in acqua consente di migliorare la propria respirazione e soprattutto le proprie capacità cardiache, comportando anche una migliore ossigenazione del sangue.
– L’allenarsi in acqua permette di compiere sforzi spesso anche notevoli senza comportare un aumento pericoloso dell’attività cardiaca anche se comunque non si deve mai eccedere con l’allenamento.