Dalle sedi di Fin Cup femminile: Città di Cosenza

Sarà l’Ekipe Orizzone Catania ad ospitare la seconda fase di Fin Cup, ultimo test vero prima dell’inizio del campionato. Sabato e Domenica, le padrone di casa, la Despar Messina e il Città di Cosenza, si ritroveranno a distanza di due settimane dopo le prime gare disputate nella Città dei Bruzi. La squadra di Capanna ha già in mano il pass per la fase successiva, viste le due vittorie convincenti nei primi due impegni casalinghi, e affronterà quindi due match nella giornata di domenica, uno al mattino alle 11 e il successivo nel pomeriggio. C’è voglia di scoprirsi ancora nella truppa guidata in porta da Gorlero, e di capire quanto sia avanti il processo di crescita che ha regalato i primi sorrisi. Tra poco meno di 10 giorni infatti si terrà l’esordio in campionato del setterosa bruzio a Roma, e Capanna cerca conferme e miglioramenti, in un gruppo che ha lavorato bene in questa fase di preparazione. “Siamo determinati e curiosi – dice il tecnico ligure – perché dopo la prima buona apparizione voglio capire lo stato del gruppo. Nella prima fase disputata a Cosenza ho visto ottime cose ma anche aspetti che devono essere rivisti. Abbiamo lavorato in questa direzione, consapevoli che non mancheranno le difficoltà, ma l’obiettivo è vedere una squadra vivace e sempre mentalmente in partita. Ho voglia di vedere a lavoro in gara il mio gruppo e la curiosità di scoprirsi e migliorarsi deve essere una delle basi della squadra”. Domani si parte quindi con il derby tra Messina e Catania, mentre Cosenza partirà domenica mattina. Le due gare del setterosa bruzio, saranno visibili in diretta streaming sul canale Youtube Cosenza Nuoto Official.